Un’iniziativa tira l’altra

Cari compagni e cari amici,

dopo la settimana europea ci apprestiamo ad affrontare una settimana interamente radicale: questo week end ricorrono gli anniversari della morte di Enzo Tortora e di Marco Pannella, che cercheremo di commemorare impegnandoci sempre di più nelle iniziative politiche programmate, in particolare quelle che incidono sulla situazione della giustizia e delle carceri. A tal proposito, stiamo organizzando una mobilitazione nazionale in memoria di Enzo Tortora che vedrà i Radicali impegnati nelle carceri per l’acquisizione di alcuni importanti dati sulle condizioni di detenzione che cercheremo di tradurre in un’iniziativa politica volta a migliorare le condizioni di salute dei detenuti. Un nutrito gruppo di compagni dell’Associazione Enzo Tortora, di Opera Radicale e del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito, capitanati dal Consigliere Michele Usuelli, ha già cominciato ad attuare questo progetto, entrando nella Casa Circondariale di Pavia Sabato u.s. Le loro indispensabili considerazioni sono state registrate da Radio Radicale e disponibili a questo link.

La riunione di stasera, a partire dalle 21:00 ci vedrà impegnati proprio nella discussione delle prossime campagne: l’iniziativa popolare europea Welcoming Europe per l’accoglienza, le prossime iniziative in programma per l’approvazione della riforma dell’ordinamento penitenziario, la campagna per l’applicazione della legge 194 in Lombardia ed il coordinamento con gli altri promotori e la mobilitazione sulle carceri.

Si potrà come sempre seguire la riunione delle 21:00 in diretta sul canale YouTube di Radicali Milano a questo link.

Cosa Propone L’Iniziativa Europea Welcoming Europe?

1. I cittadini di tutta Europa vogliono supportare i rifugiati con programmi di sponsorship e offrire loro una casa sicura e una nuova vita. Vogliamo che la Commissione offra un sostegno diretto a gruppi locali e associazioni che aiutano i rifugiati beneficiari di un visto d’ingresso.
2. Nessuno dovrebbe essere perseguito o multato per aver offerto aiuto, assistenza o un rifugio a scopo umanitario. Vogliamo che la Commissione fermi quei governi che stanno criminalizzando i volontari.
3. Ogni individuo deve avere pieno accesso alla giustizia. Vogliamo che la Commissione garantisca procedure e norme più efficaci per difendere tutte le vittime di sfruttamento sul lavoro e delle reti criminali in tutta Europa e tutte le persone che hanno subito violazioni dei diritti umani alle nostre frontiere.

Qui è gia possibile sottoscrivere la proposta di legge europea. 

 

 

21 maggio, dalle 21:00, in Tortora: Siria, la guerra dei mondi

La Crisi siriana, cominciata nel 2011 in Siria coinvolge anche i paesi confinanti in modo e misura differenti, entra nell’ottavo anno di conflitto mentre lo scontro continua senza ragionevoli speranze di soluzioni a breve termine. Le campagne militari si susseguono senza sosta vedono le violazioni ripetute delle norme del Diritto Internazionale Umanitario; un massiccio movimento di rifugiati e sfollati nella regione coinvolge Libano, Giordania, oltre a Turchia e Egitto e più o meno indirettamente l’Unione Europea.

Parteciperanno:
Antonella Soldo, Presidente Radicali Italiani;
Igor Boni, membro comitato Radicali Italiani e segretario ass. Adelaide Aglietta;
Niccolò Figà Talamanca, Segretario Non c’è Pace senza Giustizia;

Lista relatori in fase di completamento

Introduce e Modera: Marco Perduca, Senatore radicale e Associazione Luca Coscioni.

Un’iniziativa tira l’altra
Tagged on: