Cosa leggere nel week-end #15

Primo weekend di settembre, eccoci di nuovo con qualche spunto di riflessione in vista di un autunno che si preannuncia politicamente “caldo”!

Tema immigrazione: l’Italia è il paese europeo in cui la percezione sul numero di stranieri presente è più distorta: i dati sul Corriere. Nave Diciotti, sapevate che senza il “blocco” avremmo risparmiato oltre 200mila euro? Leggiamo perché su Avvenire.

Globalizzazione, Europa, immigrazione, cosa deve insegnarci l’ascesa (e il crollo) del nazismo: analogie con gli anni trenta sul Foglio.

Sul Corriere, Danilo Taino riporta i dati di uno studio sulla concorrenza nel mercato e sul rischio di un capitalismo che neghi il libero mercato.

Già che ci siamo, ripassiamo un po’ di economia internazionale con TheVision: “la causa della tua povertà sono le politiche del governo, non i mercati.”

Capitolo libertà sessuali: a Guadalajara, in Messico, è legale fare sesso in luoghi pubblici. Scopriamo perché su IlPostInternazionale.

Dulcis in fundo: quante granite avete mangiato quest’estate? Bene, a fine settembre, a Milano, ne avremo una al gusto di canapa!

Cosa leggere nel week-end #15
Tagged on: